Mi… Cibo di Strada.

La strada. Ne abbiamo attraversato di strade, ne abbiamo percorse a tutte le velocità ed a volte anche in controsenso. Dritte e spesso noiose, tortuose ma intriganti, asfaltate o piene di scaffe, trazzere e mulattiere..ognuno ha le sue strade preferite e ognuno ha le strade che bisogna percorrere a senso obbligato. Ognuno di noi ha la sua strada anche nel piacere per il cibo, c’è chi percorre chilometri senza mai soffermarsi troppo, c’è chi fa le soste giuste per apprezzare il viaggio tra profumi e sapori, c’è chi la strada la fa perché la tavola e i fornelli bisogna raggiungerli, afferrarli, cercarli e spesso il cammino diventa entusiasmante e gratificante anche se intricato. La strada è filosofia di vita, di gusto, la puoi percorrere in compagnia o da solo, viaggiare a quattro corsie o tra vicoli stretti dove è anche difficile andare avanti, ma la strada è cibo, un cibo che fa crescere, che arricchisce, che mette alla prova. Continua a leggere

Marmite Esaurite?… Nuova Zelanda in crisi!

Non è un problema che ha colpito gli automobilisti o le autofficine, i marmisti o le ditte di produzione di materiale edile… ma tutta la popolazione. Grandi, piccini, anziani, patentati e spatentati, automobilisti e ciclisti… bianchi e maori… insomma tutti!! La pubblicità dice… “O la ami o la Odi”… La Nuova Zelanda la ama!!  E va in crisi da Marmite, con le scorte di crema spalmabile finite dopo che era stata sospesa la produzione a causa di un terremoto. La Marmite è una crema densa ed appiccicosa che viene spalmata sui toast ed è a base di estratto di lievito ottenuto dal processo di produzione della birra. I consumatori disperati si sono organizzati con aste online e mappe dei punti vendita. A questo punto ho pensato cosa potrebbe mandarmi in tilt se dovessi forzatamente restare senza?? Continua a leggere

Catalogo Ikea o Menù?!

Tra letti di rucola, cestini di grana. straccetti di manzo… siamo da Ikea o in trattoria? Io sono uno che non ha difficoltà ad ammettere che, malgrado le cotture a basse temperature, le caramellizzazioni, gli impiatti che “ci vuole un ingegnere per farli ed un equilibrista per mangiarli”, continua per forza di cose a rimpiangere il cocktail di gamberi, l’antipasto all’italiana, le pennette mare e monti… se non altro a livello semantico!! Continua a leggere

CicciO’ Sultano Innamorato!

Parlare e scrivere di Ciccio Sultano Chef a Ragusa Ibla sarebbe come voler sostenere di essere stati testimoni della scoperta dell’acqua calda…. anzi, per restare in tema, del brodo caldo! Cosa dire di più di centinaia di aricoli, recensioni, più di 100.000 voci su Google??!! Come ogni star che si rispetti, nel suo caso le Stelle sono due, c’è stata tanta attesa e noi ieri siamo stati testimoni della sua trasferta catanese per la serata al Sale Art Café di Catania caparbiamente voluta e ottimamente organizata da Andrea Graziano. Continua a leggere

Che fretta c’era… involtino Primavera!!??

Strana ma vera… anzi PrimaVera considerazione. Oggi primo giorno di Primavera bisestile, di sensi che si risvegliano mettendo da parte qualche grigia defaillance invernale. Tempo di colori, sapori che sanno di prati ricchi di asparagi selvatici, verdure maritate… che sanno di fave fesche e piselli noiosissimi da “sbaccellare”… ma è questo lo scotto che si deve pagare per tuffarli in una bella zuppa assieme a dei magnifici carciofi. Spuntano le fragole quelle “vere” che prendono il posto di quelle che da febbraio cominciano a fare capolino nei mercati senza alcun motivo di esserci. Continua a leggere

Ristorante Crocifisso. Noto a Chilometro Zero!

Noto a tutti l’argomento e la “chimera”del  Kilometro zero, spesso però poco percorso e praticato. Marco baglieri chef e patron del Ristorante Crocifisso  ne ha fatto una vera e propria missione tra le bellezze  mozzafiato del giardino di pietra, così come viene soprannominata la splendida cittadina di Noto in provincia di Siracusa. Un giovane appassionato figlio d’arte e soprattutto figlio di una terra prodiga di gusto e di eccellenze, vini, olii, formaggi, carni, verdure, pesce,  una mano felice e rispettosa, capace di coniugare davvero la tradizione con una sapiente innovazione senza fronzoli e compiacimenti spesso fini a se stessi. Marco da il meglio di sè interpretando al meglio il territorio. Continua a leggere

SorRiso Siculo – Chicchi, Chicche e Chiacchiere alla Risosteria!

Dopo la cucina di Bianca, l’ambiente più frequentato e frenetico della splendida e ben riuscita serata di SorRiso Siculo è stata la Risosteria. Al tavolo, come in ogni trattoria che  si rispetti, si sono alternati amici ed ospiti che ci hanno regalato le loro impressioni, ricette, aneddoti e le loro esperienze di produttori, chef, appassionati del mondo del cibo, del vino, del buono!! Continua a leggere

Non dite alle nostre madri che facciamo i blogger… sanno che facciamo i pianisti in un bordello!

Seguela, Seguela… grazie a questo illuminato Maestro … per l’ennesima volta trovo la frase giusta per sintetizzare una serata, per dare una risposta ai cari colleghi di questo blog, che mi chiedevano con il Direttore Andrea in testa… ma il “pezzo” domani lo fai tu??!! Cosa avrei dovuto scrivere??!!…, tra mozzarelle, salumi, le scacciate di Bianca, la cantina di Andrea saccheggiata dei propri pezzi più preziosi. Un pugno di fanatici, travestiti da avvocati, biologi, pubblicitari, seri professionisti di giorno e pirati di notte. E qui mi ritorna in mente  Julio Iglesias…”Pirati… professionisti dell’amore”… amore si.. ma per il cibo…sempre pronti all’arrembaggio mouse e forchetta alla mano! Continua a leggere

Morsi e Baci… da Camogli!!

Trent’anni e non sentirli, solo assaggiarli. Trent’anni di soste all’Autogrill e trent’anni di amletico interrogativo… Fattoria o Camogli…Camogli o Rustichella?! Un vero fenomeno, un panino non panino, una focaccia non focaccia, anche se prende il nome dalla celebre località ligure famosa per la “sua” Focaccia. Proprio in questi giorni il Camogli ha festeggiato un traguardo eccezionale, i primi Tre decennii della sua storia. Non sembra invecchiato, una ricetta semplice che non mostra segni di disaffezione da parte dei suoi più “affamati” e “vagabondi” estimatori. Continua a leggere