Cottanera presenta le “Riserve”

cottanera1

Una selezione di prestigio per alcune etichette dell’annate 2004 e 2005

Sicilia en primeur è uno degli appuntamenti più rilevanti dell’anno per le aziende vitivinicole dell’isola. È una vetrina aperta sul mondo enologico siciliano dove vengono presentate in anteprima le annate dei vini che hanno fatto storia in Sicilia. Cottanera ci arriva in piena salute e col vento in poppa: gli importanti riconoscimenti ottenuti ed il favore dei consumatori più attenti, rende questa azienda tra le più interessanti dell’Etna. L’ultima vendemmia ha confermato, ancora una volta, che questo territorio così particolare, soprattutto nel suo versante di nord-est, rappresenta oggi una nuova frontiera della ricerca enologica per la produzione di grandi vini di terroir. Continua a leggere

L’Antica Focacceria San Francesco apre a Milano

focacceria

Dal 20 febbraio scorso, la storica  focacceria Siciliana sara’ presente anche a Milano per far riscoprire i sapori della buona cucina Siciliana Nata nel 1834 dal cuoco di corte dei principi di Cattolica, per piu’ di 100 anni ha rifocillato nobili, intellettuali e personaggi illustri,  tra cui Giuseppe Garibaldi che, con i suoi seguaci , si deliziava a suon di “sfincioni” e Marsala.

Simbolo di una generazione che non si e’ arresa alla mafia ed alla criminalita’, ora,  la storica Focacceria, sbarca con orgoglio anche a Milano. Continua a leggere

Ristorante dell’Angelo del Poggio del Sole Resort – Ragusa

p1020428

Approfittando di un San Valentino capitato a fagiolo nel week end, decidiamo di regalarci una due giorni lontani dal traffico, dallo stress e dal  frastuono della citta’, scegliendo di soggiornare in un hotel dell’altopiano Ibleo ;

Parliamo dell’ hotel  Poggio del Sole Resort che si trova  sulla strada prov.le per Marina di Ragusa, il primo impatto e le prime impressioni appena arrivati, sono state nettamente superiori alle  aspettative, per la bellezza e l’originalita’ della struttura. Continua a leggere

Mates – Caltabellotta (Ag)

p1010848

Visitato a Pranzo il 14/11/2008

Nel suggestivo paesino Agrigentino di Caltabellotta, per chi si ricorda i libri di scuola, famoso luogo dove avvenne la pace tra Angioini ed Aragonesi, dando fine alla rivolta dei Vespri Siciliani, passeggiando tra i vicoli, andiamo a far visita a quello che  riteniamo essere un interessante ed originale museo di antiche tradizioni enogastronomiche Siciliane (MATES) nonche’ un affascinante ristorante dove il tempo pare essersi fermato e dove vengono esaltate le tradizioni contadine locali. Continua a leggere

Ibleide – un libro fotografico che racconta i sapori dell’olio

Nato da un attento lavoro di Davide Dutto, fotografo piemontese amante della Sicilia, Lorenzo Piccione,noto produttore di olio ibleo, Michele Marziani, giornalista professionista e Ciccio Sultano eccellente cuoco di fama internazionale che con passione ed energia vogliono raccontare un viaggio, attraversando i luoghi e gli uomini che con il loro lavoro producono uno dei migliori oli del panorama italiano. Continua a leggere

Munto a Punto – il buon latte fresco Ragusano

Una gran bella sorpresa, da qualche tempo si puo’ trovare nei principali comuni iblei, il buon latte fresco ragusano appena munto. Ma dove? Non nei classici supermercati ma in distributori automatici sparsi nelle localita’ iblee, e fare il pieno di latte fresco di giornata appena munto.
Trattasi proprio di latte crudo non pastorizzato da ritirare direttamente inserendo la bottiglia in plastica fornita al costo di 20 cent. nell’erogatore e vedere uscire il buon latte fresco e dissetante. Si puo’scegliere di acquistare un litro di latte al costo di 1 euro, o optare per mezzo litro, naturalmente a costo di 50 cent.;come si suol dire, dal produttore al consumatore. Una volta acquistato, il prodotto dovra’ essere consumato entro 2 giorni, magari dopo una bella giornata di mare e di sole a Marina di Ragusa, si ci potra’ rinfrescare con un bel bicchiere di latte fresco appena munto, proveniente dal ricco territorio ibleo.
L’azienda che gestisce la distribuzione del latte, ogni sera ritira i contenitori ed il latte in rimasto, viene poi utilizzato per la lavorazione di alcuni latticini fatti proprio con il latte crudo, naturalmente il tutto con il rispetto degli standard qualitativi ed igienici.
Il latte crudo, alimento completo è ricco di sostanze nutritive tra cui proteine, vitamine, grassi, lattosio e sali minerali., è particolarmente indicato soprattutto per gli sportivi in fase d’allenamento e per bambini in fase di crescita, aiuta l’assorbimento del calcio e quindi favorisce la prevenzione dell’osteoporosi, e’ perfetto per gli anziani, in quanto ha un ottima digeribilita’.
                   

Potete trovare gli originali distributori del latte nei seguenti comuni:
RAGUSA
VIALE DEL FANTE (DI FRONTE VILLA MARGHERITA)
VIA LIGURIA (C/O PIAZZA TAMANACO)
MARINA DI RAGUSA
PIAZZA DUCA DEGLI ABRUZZI
VITTORIA
VIA VICENZA,136 (C/O PIAZZA MANIN DETTA PIANO SIENA)
COMISO
VIALE DELLA RESISTENZA (ANG. VIA GEN. GIRLANDO)
SANTA CROCE CAMERINA
VIA CAUCANA
MODICA
PIAZZA RIZZONE (PRESSI VIA CONCERIA)
Buon latte a tutti!

 

 

 

 

 

B&B L’Araucaria – Santacroce Camerina (Rg)

Immerso nella suggestiva campagna Iblea, a meno di 2 km dal mare, dietro Punta Secca, la spiaggia del commissario Montalbano si trova il b&b l’Araucaria  gestito da Daniele e Francesca, due giovani e simpaticissimi coniugi, che con  disponibilita’ e cortesia sono pronti ad allietare  la vostra vacanza.  

L’Araucaria e’ composta  da una serie di mini appartamenti, tutti con terrazzino, in modo  da poter consumare il proprio pasto all’aperto; aria condizionata, un piccolo angolo cottura(con  tutte le stoviglie compresa la mitica caffettiera) , il frigo, tv predisposto  satellitare ( non c’e’ piu la scusa di non poter vedere l’inizio campionato del Catania) e chi piu’ ne ha piu’ ne metta.

All’ esterno c’e’ la possibilita’ di tuffarsi in una graziosa piscina attorniata dal verde della campagna circostante. Continua a leggere

Trattoria Al Castello -[di Donnafugata (Rg)]

In una delle tante visite nello splendido scenario ibleo non si puo’ non fare una visita culturale  nel meraviglioso castello di Donnafugata, una delle tante perle della provincia barocca ragusana. Si narra che il castello fu fatto edificare da un antica torre araba del 1200, la leggenda vuole che una donna prigioniera del perfido conte Cabrera che voleva sposarla, riusci a fuggire ed a dare il nome all’omonimo castello. E dove un tempo vi erano proprio le masserie dove alloggiava la servitu’del castello, sorge la rinomata trattoria “Al Castello” dove poter assaggiare tutti i pianti della cucina tipica e genuina del ragusano, e per che no’, con la possibilità di incontrare i vari attori che girano i loro films nella provincia dal mitico Luca Zingaretti al grande Giancarlo Giannini. Per l’abbondanza dei piatti, il locale propone “intelligentemente” vari tipi di menu’: antipasto tipico-primo-dolce;

antipasto tipico-secondo(di carne)-dolce o il menu’ completo, tutti i menu’ sono completi di acqua,vino(nero d’avola) e bibita servite in bottiglie da 1.5 litri che gia’si trovano al tavolo ancora prima di ordinare,insieme ad una bottiglia di olio DOP da 0.50 di Chiaramente Gulfi. Un consiglio,considerato l’abbondanza dei piatti, e’ quello di non prendere il menu’ completo,perche non arriverete a completarlo tutto, c’e’ il rischio che vi fermiate gia’ all’antipasto! Io e mia moglie Katia ordiniamo di solito un menu diviso tra il solo primo e il solo secondo in modo da potercelo scambiare. Ma cosa si mangia nei vari menu? L’antipasto tipico e’ricco di formaggio “ragusano” con olive, pomodori secchi,carciofini ed una gustosissima gelatina di carne (zuzzu), nell antipasto rientrano anche le famose scacce!Ne vengono servite 2 a testa,uno di ricotta l’altra al pomodoro.

Come primo un bel piatto di ravioli fatti in casa con ricotta,al sugo di maiale che sembra una crema delicata…(nel medicano sono ancora piu’ buoni). Come secondo viene proposto un bell’ arrosto misto di carni genuine ragusane.

Il dolce e’rappresentato da un bel piatto di frittelle zuccherate alla ricotta e pezzettini di cioccolata modicana.

Il costo del  menu varia da un minimo di 14 euro ad un max di 18 euro circa. Una bella nota positiva e’rappresentata dal vino,oltretutto e’ anche acquistabile al prezzo di solo 4 euro direttamente in loco(facciamo di solito la scorta quando ci andiamo),trattasi di un nero d’avola 100% imbottigliato da un amatore vittoriose solo per loro. Concludo aggiungendo che nel locale e’possibile acquistare,oltre al vino, anche buonissima cioccolata modicana, liquori al cioccolato,prodotti titpici e souvenir vari. Per me e’ mia moglie, il ristorante al Castello rientra tra le nostre consuete tappe “fuori porta” dove riscoprire i prodotti genuini e tradizionali di una provincia che ha molto da insegnare.

Contatti: www.alcastellodonnafugata.it