“Mala Cumpassa” del comune di Catania sulla questione di Via Santa Filomena…si cerca di limitare i danni

foto-16Forse nessuno dei diretti interessati poteva aspettarsi una diffusione così’ “virale” e veloce come quella che ha avuto ieri la notizia della “criticità'” di via Santa Filomena; sinceramente neanche io che conosco la rete ed i suoi meccanismi potevo pensare di raggiungere in poche ore determinati numeri, sto parlando di poco meno di 400000 persone cointeressate ieri tra Facebook, Twitter, Pinterest, Tumbler, Instagram, Linkedin ecc. ecc. come dire, i social Network hanno un po’ spiazzato chi pensava di poter prendere con leggerezza decisioni di una certa importanza senza dover renderne conto. Continua a leggere

Catania e suoi paradossi…Via Santa Filomena, da polo enogastronomico d’eccellenza a “CRITICITA” cittadina

IMG_1004
La via Santa Filomena come si presenta dopo la “cura Politano”

Catania è la città del liotro, metropoli vulcanica che tanto risente della tumultuosità della “muntagna” che imponente domina tutto e tutti dall’alto e che regala spesso spunti tragicomici di riflessione. La stessa vulcanicità spesso influisce nei successi e nei progetti dei “Catanisi veraci” che con la loro creatività tengono alto il buon nome della città. Questo reiventarsi curioso, questa creazione d’idee e progetti nuovi spesso in maniera inversamente proporzionale innesca effetti devastanti nelle menti di chi, si capisce, questa città non la ama affatto. Continua a leggere

Flashmob Magna Magna: Il Video

6 multe da 50 euro, 2 verbali, ma 10 articoli sulla stampa cartacea e migliaia di post sul Web.

Ecco cosa è successo al Magna Magna flash mob ieri a Roma.

Ancora grazie a Antonio Amendola di Shoot4change per il bellissimo reportage.

Grazie a Roy Paci per la Tromba e a 00100 Pizza, Beppe e I Suoi Formaggi, Bottega Liberati, Gabriele Bonci, Gino Sorbillo, ‘Ino, Massimiliano Sepe, Primo al Pigneto, Laboratorio Agricolo Panella, Roscioli, Tricolore per la pizza e i panini.

Fonte: Gazzetta Gastronomica

TripAdvisor non convince la Fipe, il Web tarocco finira’ in tribunale

Fra TripAdvisor e la ristorazione italiana tira sempre più aria di scontro giudiziario. L’atteso incontro fra i “capi” della sezione europea della società americana e quelli della Fipe, il sindacato di categoria che con decisione ha abbracciato la battaglia lanciata da Italia a Tavola per tutelare il settore dalla concorrenza sleale delle false recensioni e dai ricatti criminali, si è concluso giovedì 13 settembre scorso con un nulla di fatto.

Continua a leggere

Mi… Cibo di Strada.

La strada. Ne abbiamo attraversato di strade, ne abbiamo percorse a tutte le velocità ed a volte anche in controsenso. Dritte e spesso noiose, tortuose ma intriganti, asfaltate o piene di scaffe, trazzere e mulattiere..ognuno ha le sue strade preferite e ognuno ha le strade che bisogna percorrere a senso obbligato. Ognuno di noi ha la sua strada anche nel piacere per il cibo, c’è chi percorre chilometri senza mai soffermarsi troppo, c’è chi fa le soste giuste per apprezzare il viaggio tra profumi e sapori, c’è chi la strada la fa perché la tavola e i fornelli bisogna raggiungerli, afferrarli, cercarli e spesso il cammino diventa entusiasmante e gratificante anche se intricato. La strada è filosofia di vita, di gusto, la puoi percorrere in compagnia o da solo, viaggiare a quattro corsie o tra vicoli stretti dove è anche difficile andare avanti, ma la strada è cibo, un cibo che fa crescere, che arricchisce, che mette alla prova. Continua a leggere

Cena Contemporanea

di Carmelo Floreno

Domenica 20 maggio 2012 a casa Cutuli-Prestifilippo si è svolto il quarto – ed ultimo per questa stagione – atto della “Cena Contemporanea”.

La serata, nella sua formula ormai ampiamente collaudata, è stata impostata sull’interazione tra il mondo della cucina e quello dell’arte contemporanea: un evento culinario “casalingo” abbinato alla possibilità di ammirare – ed eventualmente acquistare – opere di artisti indipendenti. Continua a leggere

Marmite Esaurite?… Nuova Zelanda in crisi!

Non è un problema che ha colpito gli automobilisti o le autofficine, i marmisti o le ditte di produzione di materiale edile… ma tutta la popolazione. Grandi, piccini, anziani, patentati e spatentati, automobilisti e ciclisti… bianchi e maori… insomma tutti!! La pubblicità dice… “O la ami o la Odi”… La Nuova Zelanda la ama!!  E va in crisi da Marmite, con le scorte di crema spalmabile finite dopo che era stata sospesa la produzione a causa di un terremoto. La Marmite è una crema densa ed appiccicosa che viene spalmata sui toast ed è a base di estratto di lievito ottenuto dal processo di produzione della birra. I consumatori disperati si sono organizzati con aste online e mappe dei punti vendita. A questo punto ho pensato cosa potrebbe mandarmi in tilt se dovessi forzatamente restare senza?? Continua a leggere

Catalogo Ikea o Menù?!

Tra letti di rucola, cestini di grana. straccetti di manzo… siamo da Ikea o in trattoria? Io sono uno che non ha difficoltà ad ammettere che, malgrado le cotture a basse temperature, le caramellizzazioni, gli impiatti che “ci vuole un ingegnere per farli ed un equilibrista per mangiarli”, continua per forza di cose a rimpiangere il cocktail di gamberi, l’antipasto all’italiana, le pennette mare e monti… se non altro a livello semantico!! Continua a leggere

Che fretta c’era… involtino Primavera!!??

Strana ma vera… anzi PrimaVera considerazione. Oggi primo giorno di Primavera bisestile, di sensi che si risvegliano mettendo da parte qualche grigia defaillance invernale. Tempo di colori, sapori che sanno di prati ricchi di asparagi selvatici, verdure maritate… che sanno di fave fesche e piselli noiosissimi da “sbaccellare”… ma è questo lo scotto che si deve pagare per tuffarli in una bella zuppa assieme a dei magnifici carciofi. Spuntano le fragole quelle “vere” che prendono il posto di quelle che da febbraio cominciano a fare capolino nei mercati senza alcun motivo di esserci. Continua a leggere