Sotto il Vulcano – Molto più’ sotto….o forse sopra!

Quando si e’ ai piedi della montagna e si guarda da lontano la cima, sembra tutto molto piu’ difficile, la meta sembra inarrivabile e spesso si pensa di abbandonare l’obbiettifo prefisso….sto parlando di quando si e’ ai piedi della montagna…ma quando si parte da …”molto piu’ Sotto”, l’obbiettivo diventa davvero irraggiungibile, tutto in salita….TROPPO in salita; Continua a leggere

Aspettando la Vendemmia si cena con le stelle

Aspettando la vendemmia in quel di Milo, si e’ desinato tra stelle sicule e vini dell’Etna. Ieri nella Cantina Barone di Villagrande e’ andata in scena l’ennesimo evento gastronomico legato alla ViniMilo, manifestazione che da decenni catalizza in questo periodo l’attenzione degli appassionati e che quest’anno piu’ che mai sta raccogliendo consensi tra i Gourmet e i “gastro-fanatici”…non capita tutti i giorni di poter testare o “tastare” in un unico incontro ben tre chef stellati. Continua a leggere

StraOrdinario – Una festa fuori da ogni schema!

di Cristina Barbera

“Accattativilli… un euro, un euro!” queste le urla che ieri sera si sentivano nella “piazza” allestita all’interno del cortile della Cantina Barone di Villagrande di Milo durante “StraOrdinario”, l’evento gastronomico dedicato al cibo da strada promosso dal Comune di Milo, dall’azienda Barone di Villagrande e da Caponataweb. Continua a leggere

Da oggi siamo tutti un po piu’ Slow!

slowfood-020

Lunedi’ 9 marzo, si e’ svolto presso la cantina Barone di Villagrande a Milo, un incontro per sancire l’alleanza tra i cuochi ed i presidi Slow Food; una giornata davvero Slow…e proprio con questa filosofia noi l’abbiamo interpretata; l’appuntamento era per le 10 del mattino, ma giusto per essere coerenti con la nostra mission, a quell’ora eravamo ancora alle prese con colazione, caffe’ sigaretta e via dicendo. Continua a leggere

L’Alleanza tra i Cuochi ed i presidi Slow Food

1mtcd4w2p6kbbI cuochi sono stati – a partire da Terra Madre 2006 – gli ambasciatori più preziosi nel divulgare i contenuti dei progetti di Slow Food. 

Il loro ruolo è fondamentale, in particolare, per diffondere il messaggio legato alla salvaguardia della biodiversità agroalimentare.

Slow Food Italia lancerà nel prossimo Aprile un nuovo progetto: la costruzione di un’alleanza tra i 177 Presìdi Slow Food italiani e i cuochi del nostro Paese interessati a dare spazio ai prodotti dei Presìdi – in particolare ai prodotti della propria Regione – e motivati non solo ad utilizzare i prodotti per le loro qualità organolettiche ma anche per il loro valore culturale e per condividere e divulgare il progetto più ampio di salvaguardia della biodiversità.    Continua a leggere