Sotto il Vulcano – Molto più’ sotto….o forse sopra!

Quando si e’ ai piedi della montagna e si guarda da lontano la cima, sembra tutto molto piu’ difficile, la meta sembra inarrivabile e spesso si pensa di abbandonare l’obbiettifo prefisso….sto parlando di quando si e’ ai piedi della montagna…ma quando si parte da …”molto piu’ Sotto”, l’obbiettivo diventa davvero irraggiungibile, tutto in salita….TROPPO in salita; Continua a leggere

Aspettando la Vendemmia si cena con le stelle

Aspettando la vendemmia in quel di Milo, si e’ desinato tra stelle sicule e vini dell’Etna. Ieri nella Cantina Barone di Villagrande e’ andata in scena l’ennesimo evento gastronomico legato alla ViniMilo, manifestazione che da decenni catalizza in questo periodo l’attenzione degli appassionati e che quest’anno piu’ che mai sta raccogliendo consensi tra i Gourmet e i “gastro-fanatici”…non capita tutti i giorni di poter testare o “tastare” in un unico incontro ben tre chef stellati. Continua a leggere

Coria – Occhipinti – Barraco ovvero (giovani) eccellenze siciliane crescono

L’evento tenutosi lo scorso 3 febbraio presso il Ristorante Coria di Caltagirone dimostra che cibo e vino sono diventati un nuovo importante catalizzatore di idee, progetti, sperimentazioni e – in definitiva – volano per l’economia di realtà dell’entroterra che fino a pochi anni fa risultavano escluse dai percorsi turistici “ufficiali”. Continua a leggere

In Punta di Dita – “Diamo i numeri”

In punta di Dita , la serata evento svoltasi qualche giorno fa presso il sale art cafe’ ancora fa parlare di se’ nei racconti dei tanti presenti, allora noi, in attesa di raccontare con foto e video le fasi salienti dell’evento, ci permettiamo di dare dei numeri anche se già’ in molti li hanno anticipati su altri siti…ecco i veri numeri…tutti i numeri della serata: Continua a leggere

Storia di una Cap…Onata


Il 12 Marzo del 2008 con un articoletto dal titolo “A cena a casa di Mimmo Alba” inizio’ la mia storia di blogger, non sapevo ancora niente del web, a malapena riuscivo a mandare le mail (ovviamente senza allegati) ma qualcosa mi diceva che questo strano mondo  mi avrebbe riservato innumerevoli sorprese.

Dapprima iniziai per catalogare le migliaia di foto che raccoglievo in giro per ristoranti e che prima o poi avrei smarrito o peggio ancora non avrei più’ saputo dargli una collocazione “spazio-temporale”, proseguendo iniziai a gustare tutte le meraviglie e le potenzialita’della cosìddetta blogosfera. Continua a leggere