Il Compleanno del Sale – Gli Chef – Dario Di Liberto – Il Tocco – Ragusa (Rg)

Dario Di Liberto, chef e patron del “Tocco-Sicilian Ways” di Ragusa,
sebbene giovanissimo, ha già collezionato diverse importanti
esperienze al fianco di rinomatissimi chef tra cui Accursio Craparo,
Ciccio Sultano ed il maestro Sergio Mei. Originario della barocca
cittadina di Caltagirone, dopo l’esperienza milanese ha scelto Ragusa
per costruire(sedia dopo sedia) il suo ristorante dove prende vita  la
sua idea di cucina: sapori tradizionali, prodotti locali, ricette
antiche ma stile decisamente moderno ed innovativo.

Per l’occasione del compleanno del Sale Art Cafe’ il giovane chef Calatino Proporra’ “Dal Mare….Al Sale” una preparazione che gia’ dal nome suscita emozioni Marine!

Contatti: Il Tocco – Sicilian Ways – Via San Giuseppe, 14, 97100 Ragusa Tel. 335 610 6669 ‎

Cronaca di una Cena Stellata – Ristorante Duomo – Ragusa Ibla (Rg)

Premessa n°1: Solo pochi anni fa, frequentando uno dei corsi che organizzavo al Sale, Salvo (che nel frattempo e diventato medico e quindi il Dottor Salvo) inizio’ ad interessarsi piu’ concretamente di cibo e vino….lo trovavo pensante davanti alle vetrine delle enoteche, mi chiamava per consigli su di un vino o un ristorante e, negli anni, ha iniziato a girar per ristoranti, entrando a far parte di quella schiera di persone che puo’ definirsi un Gourmet appassionato…ed e’ per questo, che con enorme orgoglio pubblico il suo primo racconto di una cena stellata…arrogandomi il merito, o forse la colpa, di aver contribuito, almeno in parte, alla formazione di questa sua grande passione per la gastronomia…

Premessa n° 2 ( a cura dello scrittore): non siamo né giornalisti né critici enogastronomici. Ci limiteremo, quindi, a raccontarvi una serata: bella, piacevole, ricca di emozioni che hanno coinvolto tutti i sensi. Continua a leggere

Il Latte d’Asina Ragusana

derby-129
Un tempo l’asino era una presenza importante nelle campagne: trasportavano carichi, facevano girare le macine o trainavano gli aratri.
L’Asino Ragusano, ha un mantello baio scuro, muso grigio e pelli rasate, criniera e coda nere, fronte larga e piatta, occhi grandi cerchiati di pelo bianco, orecchie dritte e di media lunghezza, groppa larga e arti robusti.derby-130

Il latte di asina ha una valenza poco conosciuta: ha caratteristiche molto simili a quello umano, ma oggi trovare asine in lattazione e’ difficile.

Il latte d’ asina ha un contenuto medio di caseina e albumine simile a quello del latte umano ed e’ gradevole, perche’ e’ ricco di lattosio che favorisce anche l’assorbimento intestinale del calcio, ideale per bambini con intolleranze multiple alimentari, anzi proprio per risolvere uno specifico problema alimentare, si provo’ la somministrazione del latte d’asina, con esito straordinario; da qui’ l’idea di rendere accessibile questo prodotto con la creazione di un presidio Slow Food.

Contatti: Daniela Franchina – tel. 0039 333 9290042 – danielafranchina@yahoo.it

 

Come la maggior parte delle razze di asini, anche la Ragusana e’ a rischio d’estinzione: se ne contano ad oggi poco piu’ di un migliaio di capi.

Ristorante dell’Angelo del Poggio del Sole Resort – Ragusa

p1020428

Approfittando di un San Valentino capitato a fagiolo nel week end, decidiamo di regalarci una due giorni lontani dal traffico, dallo stress e dal  frastuono della citta’, scegliendo di soggiornare in un hotel dell’altopiano Ibleo ;

Parliamo dell’ hotel  Poggio del Sole Resort che si trova  sulla strada prov.le per Marina di Ragusa, il primo impatto e le prime impressioni appena arrivati, sono state nettamente superiori alle  aspettative, per la bellezza e l’originalita’ della struttura. Continua a leggere

Ibleide – un libro fotografico che racconta i sapori dell’olio

Nato da un attento lavoro di Davide Dutto, fotografo piemontese amante della Sicilia, Lorenzo Piccione,noto produttore di olio ibleo, Michele Marziani, giornalista professionista e Ciccio Sultano eccellente cuoco di fama internazionale che con passione ed energia vogliono raccontare un viaggio, attraversando i luoghi e gli uomini che con il loro lavoro producono uno dei migliori oli del panorama italiano. Continua a leggere