Da oggi siamo tutti un po piu’ Slow!

slowfood-020

Lunedi’ 9 marzo, si e’ svolto presso la cantina Barone di Villagrande a Milo, un incontro per sancire l’alleanza tra i cuochi ed i presidi Slow Food; una giornata davvero Slow…e proprio con questa filosofia noi l’abbiamo interpretata; l’appuntamento era per le 10 del mattino, ma giusto per essere coerenti con la nostra mission, a quell’ora eravamo ancora alle prese con colazione, caffe’ sigaretta e via dicendo. Continua a leggere

L’Alleanza tra i Cuochi ed i presidi Slow Food

1mtcd4w2p6kbbI cuochi sono stati – a partire da Terra Madre 2006 – gli ambasciatori più preziosi nel divulgare i contenuti dei progetti di Slow Food. 

Il loro ruolo è fondamentale, in particolare, per diffondere il messaggio legato alla salvaguardia della biodiversità agroalimentare.

Slow Food Italia lancerà nel prossimo Aprile un nuovo progetto: la costruzione di un’alleanza tra i 177 Presìdi Slow Food italiani e i cuochi del nostro Paese interessati a dare spazio ai prodotti dei Presìdi – in particolare ai prodotti della propria Regione – e motivati non solo ad utilizzare i prodotti per le loro qualità organolettiche ma anche per il loro valore culturale e per condividere e divulgare il progetto più ampio di salvaguardia della biodiversità.    Continua a leggere

Il Latte d’Asina Ragusana

derby-129
Un tempo l’asino era una presenza importante nelle campagne: trasportavano carichi, facevano girare le macine o trainavano gli aratri.
L’Asino Ragusano, ha un mantello baio scuro, muso grigio e pelli rasate, criniera e coda nere, fronte larga e piatta, occhi grandi cerchiati di pelo bianco, orecchie dritte e di media lunghezza, groppa larga e arti robusti.derby-130

Il latte di asina ha una valenza poco conosciuta: ha caratteristiche molto simili a quello umano, ma oggi trovare asine in lattazione e’ difficile.

Il latte d’ asina ha un contenuto medio di caseina e albumine simile a quello del latte umano ed e’ gradevole, perche’ e’ ricco di lattosio che favorisce anche l’assorbimento intestinale del calcio, ideale per bambini con intolleranze multiple alimentari, anzi proprio per risolvere uno specifico problema alimentare, si provo’ la somministrazione del latte d’asina, con esito straordinario; da qui’ l’idea di rendere accessibile questo prodotto con la creazione di un presidio Slow Food.

Contatti: Daniela Franchina – tel. 0039 333 9290042 – danielafranchina@yahoo.it

 

Come la maggior parte delle razze di asini, anche la Ragusana e’ a rischio d’estinzione: se ne contano ad oggi poco piu’ di un migliaio di capi.

La Cuddrireddra di Delia (Cl)

derby-0031

Cuddrireddra risale al greco kollura (pane biscottato di forma anulare) e in dialetto significa coroncina: e’ quasi impronunciabile per chi non e’ Siciliano.

In Sicilia si producono molti tipi di ciambelle, ma solo a Delia si realizzano cosi’ complicate.

Si narra che la forma a corona, sia nata come omaggio alle castellane che vivevano a Delia durante la guerra dei Vespri Siciliani (1282/1302). Continua a leggere

Il Limone Interdonato

derby-028

L’Interdonato e’ un probabile ibrido naturale tra il cedro e un limone di varieta’ “ariddaru” individuato dal colonnello Giovanni Interdonato che, al termine della carriera nella milizia Garibaldina, decise di dedicarsi ai suoi agrumeti nella valle del Nisi, in provincia di Messina.

Ottenne un frutto profumatissimo medio-grande, dalla buccia giallo-dorata, buono, senza retrogusti amari e a grana molto fine, da cui l’appellativo di frutto fino. Continua a leggere