Un Angelo di Zucchero

Tra pochissimo sarà  il compleanno della mia sorellina, compirà 36 anni ma per me sarà sempre la piccola di casa. Lei adora gli angeli, la sua casa è pienissima, di qualunque materiale…ceramica,porcellana ….e pensando a come l’avrei potuta stupire ho deciso di crearne uno di  zucchero per la sua torta!!!!! Inizio i preparativi, faccio preriscaldare il forno a 180° , e  questa volta decido di usare una teglia quadrata di 20cm dove preparerò la base della torta.

Continua a leggere

Un Regalo Zuccheroso

Qualche giorno fa, mi contatta una mia cara amica, chiedendomi di preparare una torta per la sua “bimba” che compie 23 anni..tutto in gran segreto , sarà una sorpresa…. Perché la magia  delle  torte  in pasta di zucchero è proprio questa…..le personalizzi il più possibile così da stupire chi le riceve!!!……questa volta  però non ho dovuto fare molte domande per capire il tipo di decorazione che dovevo fare….Annette, adora le coccinelle….quindi  perché non crearne una “chic”???!!!!……..accendo il forno a  180 °, preparo gli ingredienti  per cucinare il….…. Continua a leggere

Muffin o CupCake

Muffin o cupcake, un dolce  dilemma….

In molti si chiederanno qual è la differenza tra questi due  dolcetti,  …Il muffin è di forma rotonda con la cima a calotta semisferica senza glassa di rivestimento e  si presenta in modo più rustico, il  cupcake  è più basso,  e può essere  ricoperto con glassa o decorato con dischi  in pasta di zucchero, fiorellini tutto ciò che la fantasia ci suggerisce!!..Oggi  vi racconterò dei cupcake che  piacciono alla mia bimba,  “cupcake Minnie” Continua a leggere

La Pasticceria di Leonardo Sciascia

Lo scrittore di Racalmuto aveva trascorso nel Ragusano diversi mesi, per raccogliere i documenti che gli permisero di raccontare il modo in cui il regime fascista aveva scelto Ragusa come capoluogo di provincia. Ebbe cosi’ modo di conoscere una pasticceria che da oltre 50 anni ha fatto la storia, non solo di Ragusa, della Sicilia ed ora dell’Italia intera,per essere stata inserita dal Gambero Rosso per il secondo anno, tra i migliori 20 bar d’Italia. Il suo fondatore, Giovanni Di Pasquale, da giovane, decise di imparare i segreti dell’arte pasticcera andando a lavorare presso la pasticceria Spinella di Catania, la cui sede si trova in Via Etnea, in pieno centro cittadino, li imparo’ tutta l’arte della qualità e dell’ innovazione nel pieno rispetto della tradizione dell’arte pasticcera sicilianamente Barocca. Attualmente e’ gestita dai figli Enzo e Ciccio, che hanno garantino la tradizione familiare della pasticceria, famosa anche per la sua torta savoia,la preferita da Sciascia e dall’esclusiva torta al formaggio ragusano. Da raccontare, quando nella casa di Leonardo Sciascia a Racalmuto, si e’ visto recapitare una torta a forma di libro intitolata “Invenzione di una Prefettura”, un affettuoso regalo della squisitezza firmato famiglia Di Pasquale. Anche il giornalista Guido Piovene, la cita in un famoso suo libro “Viaggio in Italia” come la piu’bella della Sicilia. Un mio pensiero e’ che tutto cio’, fa parte della cultura e delle capacita’ che la terra di Sicilia puo’offrire spesse volte punto di riferimento delle nostre tradizioni, sia per chi ci vive, sia per chi ci viene a visitare. Per visitare la pasticceria basta recarsi a Ragusa per rimanere incantati dalla varieta’ e dalla genuinita’ che viene offerta.

 

Alcune Specialita’:

Mpanatigghi
Eccezionali, unici (non si trova alcun riscontro in alcuna regione italiana né All’ estero, i cosiddetti mpanatigghi , letteralmente “piccole cose impanate”. Si tratta di una sorta di ravioli, con pasta frolla, nel cui interno è racchiuso un impasto di carne tritata di vitello, polvere di cacao, zucchero ed aromi: il forno completerà l’amalgama.

Cutugnata
È una conserva asciutta ottenuta con purea di mele cotogne preventivamente bollite con zucchero, poi asciugata al sole, il che consente quindi un lunga conservazione. La pasticceria Di Pasquale riesce a farne delle formelle il cui colore ambrato è chiarissimo, quasi trasparente. La cotognata è una sana quanto felice soluzione per la prima colazione o la merenda dei bambini, ma anche gli adulti, i quali la degustano per dessert, ma ancor meglio la gradiscono assaggiandola la sera davanti al televisore.

Giuggiulena o Cubbaita
Eccoci ora davanti ad un croccante antico non di secoli ma di almeno due millenni. Di origine greca, poi ereditato dai Romani, si è continuato a produrlo fino ai nostri giorni: si tratta di semi di sesamo cui si uniscono schegge di mandorle induriti dalla lunga cottura del miele. Appena tolto dal fuoco l’impasto si estende su un tavolo di marmo ed appena freddo lo si taglia, secondo tradizione, in forma di piccoli rombi. E’ un dolce tipicamente natalizio. Vale la pena ricordare che il termine giuggiulèna ci viene addirittura dall’indiano gin gil e poi dall’arabo giolgiolàn, nelle cui aree viene ancora oggi indicato il sesamo.l’altro termine, cubbaita, proviene direttamente dall’arabo qubbat o qobbait; chi si vorrà recare oggi in Africa settentrionale (Libia, Tunisia, Marocco) troverà lo stesso croccante venduto agli angoli delle strade e chiamato con la stessa fonetica. 
 

Contatti: Pasticceria Di Pasquale
Corso Vittorio Veneto, 104 – Ragusa (Rg) – tel.+39.0932.624635 –  
E-mail: info@pasticceriadipasquale.com  www.pasticceriadipasquale.com